Tranvia de Opicina

De Wikipedia
Jump to navigation Jump to search
Lumbard ucidental Quest articol chì l'è scrivuu in lombard, grafia milanesa.
Mappa

La Tranvia de Opicina (tram de Opcina in triestin, Openski tramvaj in sloven) a l'è 'na tranvia interurbana che la conliga Trieste a la frazion de Villa Opicina.

A l'è unica in Europa, e donca fortement turistica, per el sò tratt de circa 800 meter in forta pendenza, indova i tram a hinn tiraa o trattenuu di carr scud vincolaa cont ona funicolar.

Storia[Modifega | mudìfica 'l sorgènt]

L'idea la vegn foeura a fin del secol quell de XIX, vist che la Südbahn per rivà da Trieste a Opicina la gh'eva de fà 'na bella curva che la volzava i temp de percorrenza, e 'l serviva in mezz svelt ma piscininn, bon de permett el desvilupp edilizi.

El 28 ottober del 1901 a l'è autorizzada la costruzion, finida el 9 settember 1902, cont 'na cremaliera inveci che la fun.

In del 1906, cont la vertura de la ferrovia Transalpina, a l'è mettuu el capolinia a la Stazion.

In del 1928 la cremaliera, che la rallentava el sistema, a l'è sostituida cont la funicolar.

In del 1935 a hinn cambiaa i tram, e l'è saraa pocch dopo el capolinia de la stazion, pocch doperaa e diffizil de rivàgh.

El 16 de agost del 2016 du tram se scontren, e la linia a l'è sarada temporaneament, per permett a la magistratura de lavorà e de riparà artigianalment i tram.

Caratteristich[Modifega | mudìfica 'l sorgènt]

Guida de la fun

La linia, longa circa 5 km, a l'è a scartament metrich e alimentada a 600 V CC. A l'è per la pupart a binari singol, e gh'è on incros a mità de la tratta a funicolar, indova i treni hinn trainaa in contemporanea.

Dopo de la tratta la va in la zona panoramica, ad aderenza naturala, e poeu in sed propia comé tram extraurban.

Material rotabil[Modifega | mudìfica 'l sorgènt]

Tram al capolinia

I rotabil originari eren di tram SPF 1-9, ossia 9 modej de elettromotris a 2 ass faa de la Grazer Waggonfabrik e tre locomotiv a cremaliera.

Dal 1935 a hinn mittuu i tram SPF 101-107.

Dal 2006 i carr scud a hinn faa senza la gabina de guida per volzà la visibilità.

Foto[Modifega | mudìfica 'l sorgènt]

Bibliografia[Modifega | mudìfica 'l sorgènt]

Liber e fascicol[Modifega | mudìfica 'l sorgènt]

  • Andrea Dia, La Tranvia Trieste-Opicina Elektrische Bahn Triest-Opcina, Luglio Editore, 2016
  • Stella Rasman, Cent'anni col Tram Supplemento di Scopri Trieste - Discovering Trieste, MGS Press, Trieste, 2002.
  • Roberto Puccioni, "El tram de Opcina" fa 100, in "I Treni", n. 240, settembre 2002, pp. 22–29.
  • Roberto Carollo, Leandro Steffè, Il Museo Ferroviario di Trieste Campo Marzio, DLF, Trieste, 2007.
  • Giovanni Cornolò e Francesco Ogliari, La tramvia – funicolare Trieste – Opicina (1928 – in esercizio), in Si viaggia... anche all'insù. Le funicolari d'Italia. Volume secondo (1901-1945), Arcipelago Edizioni-Milano, 2006, pp. 703–726. ISBN 88-7695-325-6.
  • I Trasporti a Trieste, dalla Società Triestina Tramways all'Azienda Trasporti Consorziale, Del Bianco, Udine, 1982,
  • Walter Fontanot, Fabiana Romanutti, Tramway Trieste-Opicina - Prima edizione, Danubio, Trieste, 1992.
  • Tramway Trieste-Opicina - Seconda edizione, Teatro Studiogiallo, 1996

Periodich[Modifega | mudìfica 'l sorgènt]

  • Paolo Sossi, Trieste, il tram di Opicina, in Ferrovie Italmodel, n. 223, febbraio 1979, p. 14.
  • Giulio Roselli, La Tranvia Trieste-Villa Opicina, in Tutto Treno, n. 27, dicembre 1990, p. 12
  • Gian Guido Turchi, Binari e storia a Trieste, in I Treni, 141, ottobre 1993, p. 22
  • Giorgio Grisilla, Andrea Di Matteo, Trieste e i suoi tram, in I Treni, 222, gennaio 2001, p. 29
  • Roberto Puccioni, "El tram de Opcina" fa 100, in I Treni, 240, settembre 2002, p. 22
  • Andrea Di Matteo, Il tram rampichino, in Tutto Treno & Storia, 8, novembre 2002, p. 16
  • Andrea Di Matteo, Il tram 405 della Trieste-Villa Opicina, in Tutto Treno, n. 196, aprile 2006, p. 22
  • Andrea Di Matteo, 80 di funicolare Trieste-Opicina, in Tutto Treno & Storia, n. 20, novembre 2008, p. 96
  • Andrea Di Matteo, L'inossidabile tranvia Trieste-Opicina, in Tutto Treno, n. 225, dicembre 2008, p. 14
  • Fabrizio Tellini, Sessant'anni in linea, in I Treni, n. 316, giugno 2009, p. 24

Vos correlaa[Modifega | mudìfica 'l sorgènt]