Cassina Lintern

De Wikipedia
Salta a la navigazzion Và a cercà
Lumbard ucidental Quest articol chì l'è scrivuu in lombard, grafia milanesa.
La Cassina

La Cassina Lintern a l'è 'na cassina de Milan, in tra Bagg e Quart, esempi de cort sarada lombarda.

Desvilupp storegh[Modifega | modifica 'l sorgent]

Fàda su in del secol quell del 12 'me sed de 'na comunità monastega, l'era ciamada "Infernum", del lombard antigh "In fern", ciovè "fond lontan".

Cont el temp la Cassina la se slarga cont di àlter abitaa, che incoeu hinn totalment assorbii in del tessuu urban de l'ovest milanes.

Arènt a la cassina, in tra el 1926 e 'l 1941 l'ha operaa el Don Giuseppe Gervasini, el "prett de Retanà", famos per i sò abilità de medegozz.

In del 1994 a l'è parpognuu de trasformàlla in d'on residence ma a l'è evitaa grazia a l'interessament di gent. A l'è dònca vincolada 'me monument e 'me paesagg.

El Petrarca[Modifega | modifica 'l sorgent]

Se pensa che la Cassina la sia stada abitazion del Franzesch Petrarca in la soa avventura milanesa in tra 'l 1353 e 'l 1361, degià che parla de 'n canton arent a Milan cont quell nòmm lì.

Bibliografia[Modifega | modifica 'l sorgent]

  • Milano Expo 2015 per Petrarca: sulle orme di Francesco Petrarca. Saggio storico divulgativo, Milano, CSA Petrarca Onlus. Comitato salvaguardia ambiente e cultura, 2012.
  • Petrarca a Milano: la vita, i luoghi e le opere. Il soggiorno milanese del poeta e umanista alle origini della cultura europea, Milano, Àncora arti grafiche, 2007.
  • Ugo Dotti, Petrarca a Milano. Documenti milanesi 1353-1354, Milano, Ceschina, 1972.
  • Diego Sant'Ambrogio, La supposta villa di Linterno, soggiorno del Petrarca presso Milano nel 1357, in: «Archivio storico lombardo. Giornale della Società storica lombarda», XXI (1894), fasc. II, pp. 450-453.
  • Arrigoni Louis, Notice historique et bibliographique sur vingt-cinq manuscrits dont vingt-quatre sur parchemin et un sur papier des Xe, XIe, XIIe, XIIIe & XIVe siècles ayant fait partie de la Bibliothèque de Français Pétrarque, Milan (Firenze, Tipografia dell’arte della stampa), 1883.
  • Cantù Cesare, Grande illustrazione del Lombardo-Veneto: ossia, Storia delle citta, dei borghi, comuni, castelli, Volume 3”, Milano, 1857.
  • Muratori Ludovico, Dissertazioni sopra le antichità italiane, Soc. tipografica dei classici italiani, Milano, 1837.
  • Levati Ambrogio, Viaggi di Francesco Petrarca in Francia, in Germania ed in Italia, Volume 5, p. 26, libro XI, dalla Società tipografica de classici italiani, Milano, 1820.
  • Marsand Antonio, Rime secondo la lezione del professore Antonio Marsand, Volume 1”, Padova, 1819.
  • Giulini Giorgio, Memorie spettanti alla storia, al governo, ed alla descrizione della città, e della campagna di Milano, ne’ secoli bassi. Raccolte, ed esaminate dal conte Giorgio Giulini. In Milano: nella Stamperia di Giambattista Bianchi, Biblioteca Nazionale Braidense, Milano, 1760
  • Tomasini Iacobi Philippi Petrarcha redivivus: integram poetae celeberrimi vitam iconibus aere caelatis exhi- bens” Patavii : Typis Pauli Frambotti Bibliopolae, Biblioteca Nazionale Braidense, Milano, 1650.
  • Rovillius Guglielmo, Libro Annotationum stampato a Lugdunum, Biblioteca Nazionale Braidense, Milano, 1576.
  • Decembrio Pier Candido, Canzoniere, Trionfi, Memorabilia de Laura, nella Vita di Petrarca, incunabolo, Archivio Trivulziano, 1473.
  • Ambrosioni Anna Maria, Le pergamene della canonica di Sant’ Ambrogio nel secolo XII” Le prepositure di Alberto di San Giorgio, Lanterio Castiglioni, Satrapa (1152-1178), Ed.Vita e pensiero, Milano, 1974

Vos corelaa[Modifega | modifica 'l sorgent]