Và al contegnud

Ciciarada Wikipedia:Lengov-Lengue

Contegnûi da pàgina no suportæ in de âtre léngoe.
De Wikipedia

Dico la mia. Secondo me, inventare ex novo una nuova grafia per il Lombardo Occidentale, dopo che ce ne sono già due normalizzate e ufficiali (e cioè la grafia milanese standard e quella ticinese) è dannoso per la lingua. Nel senso che un ignaro lettore, che ha magari voglia di imparare a leggere in Lombardo Occidentale, si trova con uno scritto redatto in Milanese corretto, poi con un altro in ticinese, poi si collega al web e ne trova un'altra ancora inventata di sana pianta (o più di una: ricordatevi che ognuno può formare il suo gruppetto e inventare una nuova grafia), molto probabilmente lascia perdere. Quando si ha mal di testa la sera, di ritorno dal lavoro, non ci si vuole arrovellare a decifrare tre o quattro o cinque versioni grafiche diverse di una lingua. Si rinuncia, e si continua a leggere in italiano, o in inglese.

Il proliferare di grafie scoraggia molta gente dall'avvicinarsi a leggere una lingua. E una lingua ha tanto il carattere di "vera lingua" quando è scritta il più possibile alla stessa maniera. Oltretutto, un Milanese, naturalmente, non rinuncerà alla sua grafia consolidata da secoli, che ha "vestito" e continua a vestire una letteratura con punti di valore molto alti e, oltretutto, è stata istituzionalizzata (la traduzione dei Quattro Vangeli in Milanese ha l'imprimatur della Curia). Questa grafia che secoli e secoli d'uso hannop consolidato è stata "normalizzata" nell'accentazione dal Circolo Filologico, e ha anche prodotto un dizionario Vallardi. Penso che anche il Ticinese sia affezionato alla sua grafia, che è stata anch'essa istituzionalizzata dallo Stato e Cantone Ticino. E, anche se la grafia ticinese è abbastanza recente (una volta anche in Ticino si scriveva in grafia milanese), il coinvolgimento dello Stato ci fa capire che non si può prescindere da questa seconda grafia.

Per questo, credo che la soluzione migliore sia partire dalle grafie già consolidate, e magari fare una versione di Wikipedia in entrambe le koinè grafiche (soluzione "norvegese", diciamo). Creare ex novo grafie (soprattutto se arbitrariamente: Wikipedia sarà libera finché si vuole, però occorrerebbe anche evitare di scrivere pagine in inglese rittn in dis uei) è perdente, e non fa che gettare confusione sulla gente che si vuole avvicinare alla nostra lingua.

Un'altro argomento a favore della grafia milanese standard è che è omnicomprensiva.

Nel senso: "egli suona", a Milano si scrive "lù el sòna", pronunciando la "ò". Solo qualche chilometro più in là, si dice "lù el sóna", pronunciato "suna". Ora: se si sceglie una grafia italianizzante, che rende la pronuncia italiana "u" con "u", bisogna scegliere: o si scrive "sòna" alla Milanese di città, o si scrive "suna", come si dice in altri posti della Lombardia occidentale. Con la certezza di scontentare comunque qualcuno.

Se invece si sceglie una koinè grafica basata sul Milanes standard, si scrive "sona" (magari senza accento) e si permette a chiunque di pronunciarlo come si usa nella sua variante: E cioè "sòna", "sóna" o "suna".

Questo punto e' interessante. Io al momento scrivo in grafia ticinese, ma posso anche cambiare nel nome della tanto elusiva standardizzazione che, come dici anche tu, e' quasi sinonimo di "lingua". Pero' devono venirci incontro anche i milanesi, e separare una volta per tutte la graifa dal "dialettalismo", ovvero usare il termine "lombardo" invece di "milanese" quando si parla della lingua scitta, riservando il termine "milanese" per riferirsi alla grafia stessa. In altre parole, se io scrivo con la grafia milanese vorrei sia riconosciuto che scrivo in lombardo, indipendentemente di che grafia uso (come sto scrivendo in italiano, non in latino, anche se uso l'alfabeto latino). Sarebbe un passo da giganti se ci si mettesse d'accordo su questo. --Dakrismeno 17:39, 7 lüi 2008 (UTC)

E' questo il motivo per cui la grafia milanese è stata, prima dell'italianizzazione forte della nostra lingua e delle sue varianti, la koinè grafica di tutto il Lombardo Occidentale. Perchè permetteva a ognuno di leggere nella propria variante. Cosa che non succede con le altre grafie.

Per chiudere, la mia proposta e di utilizzare sia la grafia milanese standard, sia quella ticinese per la koinè grafica della Wikipedia lombardo-occidentale.

Grazie

Sepplimont

Ps: leggo “ Niente in contrario a ritradurre tutto in milanese classico (standard, ndr), anche perchè mi sembra che la maggior parte degli utenti abbia espresso questa idea”.

Commento: se c'è bisogno, io sono qui, pronto a dare una mano a ritradurre :-) Per il ticinese, però, bisogna prendere uno di lì ;-)

Rinnovamento[modifica 'l sorgent]

Questa pagina di policy è evidentemente desueta. Propongo di cancellarla e sostituirla con una pagina che riporti l'elenco delle fonti linguistiche (grammatiche e vocabolari) accettate per i diversi dialetti.--Dans 15:31, 22 mrz 2009 (UTC)

se pudaria duprà 'sta pagina per chel laurà lì o nò? --Insübrich 16:05, 22 mrz 2009 (UTC)
Si, ma ghe sarèss de cambia 'l tìtol, che isè a l'è in dü dialèt diferenti... Me gh'ò fàt sö Wikipedia:Fòncc,però a m'podarìa anca spostà chesta pagina fin a lé..--Dans 16:07, 22 mrz 2009 (UTC)
nò, dai, se i alter a hinn d'acordi meti mì el redirect --Insübrich 16:14, 22 mrz 2009 (UTC)
Ricordo che dai Wikipedia:Fòncc dobbiamo sempre togliere gli articoli di Wikipedia (che non può essere una fonte primaria) ed i siti online non verificati. --Dragonòt 17:42, 22 mrz 2009 (UTC)
Hai ragione, questo lo faccio domani o appena ho tempo.. se qualcuno vuole iniziare è il benvenuto :)
Io cmq lascerei da qlc parte i link agli articoli di wiki, anche solo in una sezione "collegamenti", perchè sono molto accessibili e utili per iniziare :) --Dans 20:53, 23 mrz 2009 (UTC)