Piev de Vares

De Wikipedia
Salta a la navigazzion Và a cercà
Lombard Quest articol chì l'è scrivud in lombard, con la Noeuva Ortografia Lombarda

La piev de Vares o piev de San Vitor a l'è stada 'na piev del Ducad de Milan e de l'Arcidiocesi de Milan, con capopiev Vares e protetor San Vitor.

Ministrativament, a l'è stada fada su in del secol quell de XIV e l'è stada tolta via dopo de l'invasion giacobina del 1797, menter che quella religiosa a l'è stada in pè del XIII secol al sinod Colombo del 1972, quand che l'è sostituida del Decanad de Vares.

La gh'haveva dent i comun de Vares, Barass, Biggioeugiar, Bobiaa, Boeusc, Brunell, Bugugiaa, Codelagh, Cas'ciagh, Croeus, Daveri, Galliaa, Gaggiava, Lissagh, Lomnagh, Luvinaa, Malnaa, Masnagh, Morosoeu, Oltrona, Sant Ambroeus, Santa Maria dol Mont, S'ciann, Velaa e Zaa. La piev religiosa la gh'haveva dent anca la paròchia de San Gemol de Ganna, ministrativament part de la Piev de Arcisaa.

Bibliografia[Modifega | modifica 'l sorgent]

  • Liber notitiae sanctorum Mediolani di Gofred de Busser. Manoscritto della Biblioteca Capitolare di Milano, a cura di M. Magistretti, U. Monneret de Villard, Milano, 1917.
  • Diocesi di Milano. Sinodo 46°, Milano, 1972, Pubblicazione curata dall'ufficio stampa della Curia arcivescovile di Milano.
  • G. Vigotti, La diocesi di Milano alla fine del secolo XIII. Chiese cittadine e forensi nel “Liber Sanctorum” di Goffredo da Bussero, Roma, 1974.
  • Istituzione dei nuovi vicariati urbani e foranei, 11 marzo 1971, Giovanni Colombo, arcivescovo di Milano, Rivista Diocesana Milanese, 1971.

Vos corelade[Modifega | modifica 'l sorgent]