Gianfranch Miglio

De Wikipedia
Jump to navigation Jump to search

Gianfranco Miglio (Còmm, 11 genar 191810 agust 2001) l'è staa un pulitegh, custitüsiunalista e scensiaa pulitegh lumbart. L'è staa anca un senadur de la Repüblega Taliana 'me indipendent per la Lega Nord (1992-1994) e per el Partii Federalista (in talian Partito Federalista) (1994-2001).
L'ha insegnaa a l'Üniversità Catolega del Sacher Cör de Milan, indue che l'è staa anca el preside de la Facultà de Sciens Pulitegh del 1959 al 1988. L'è staa un aliev del Alessandro Passerin d'Entrèves e del Giorgio Balladore Pallieri e cun lur l'ha stüdiaa i classegh del penser giüridegh e pulitulogegh.

I primm agn[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

El s'era laüreaa in Giürisprüdensa in del 1939 cun la tesi "Origini e i primi sviluppi delle dottrine giuridiche internazionali pubbliche nell'età moderna". Dopu l'ha faa l'asistent vuluntari per la catedra de "Storia dij dutrin pulitegh", che'l d'Entreves l'aveva tegnüü fina a la fin dij agn quaranta.
In del 1948 l'era diventaa un liber prufesur; in di agn cinquanta l'aveva stüdiaa i oper dij storegh e dij giürista, suratütt quij tudesch: per esempi i quater vulümm del Deutsche Genossenschaftsrecht che l'Otto Von Gierke l'aveva scrivüü intra el 1869 e'l 1913 e i sagg de storia aministrativa del'Otto Hintze, che seren staa anca vultà in talian del sò aliev Pierangelo Schiera (O. Hintze, Stato e società, Zanichelli 1980).
E propi in quij agn là, el Gianfranco Miglio l'ha cugnusüü la granda prudüsiun scentifega del Max Weber e l'è staa anca vün dij primm che l'ha stüdiaa ben l'"Ecunumia e Sucietà", l'opera püsee impurtanta del suciolegh tudesch, che prima l'era stada minga cunsiderada in Italia.

El svilüpp del sò laurà scentifegh[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

El Miglio storegh de l'aministrasiun
A la fin dij agn cinquanta, el Miglio l'ha fundaa insema cunt el giürista Feliciano Benvenuti l'Istituto per la Scienza dell'amministrazione pubblica ISAP (Istitütt per la Scensa del aministrasiun püblega), che l'è staa anca el sò vice-diretur per un quej agn. In d'un sagg memurabil del 1957 ciamaa "Le origini della scienza dell'amministrazione" (I urigin de la scensa del aministrasiun), el prufesur cumasch l'ha descrivüü in manera ciara e eleganta i radis storegh de la disciplina. El s'era interesaa a la püblega aministrasiun perchè in quij agn là i statt aveven tacaa a duprà pulitegh pianificatris per fà cress la crescita ecunomega.

La Fundasiun taliana per la storia aministrativa (La Fondazione italiana per la storia amministrativa) F.I.S.A.
Sübet el Miglio l'ha sentüü el bisogn de stüdiaa in manera püsee sistematega la storia dij pudè püblegh eürupej e, in di agn sesanta, l'ha fundaa la Fundazione Italiana per la storia amministrativa: un institütt che'l faseva dij ricerch in manera rigurusa e scentifega, e per quest mutif l'aveva preparaa per i sò culaburadur un schema de istrüsiun che l'era pöö vegnüü anca famus perchè l'era ciar e ben urganisaa.
Cun la F.I.S.A. el Miglio el gh'aveva un ubietif propi ambisius: el vureva scrif una storia custitüsiunala che la tirava dent i aministrasiun püblegh de sitt e temp diferent per fà una tipulugia dij istitüsiun del Mediuevu al età cuntempuranea, cunt i sò tratt distintif e i element cumünn de tücc i pudè püblegh.
Un altra resun del sò laurà l'era che'l vureva stüdià i pudè püblegh in d'una manera analogeca-cumparativa, cunt un metud scentifegh che l'Hintze l'aveva duprà in manera parsiala in de la prima metà del Nöfcent: el prufesur cumasch el vureva definii l'evulüsiun storega del statt mudern.

Ij Acta italica
La fudasiun la püblicava tri culesiun: gli Acta italica, l'Archivio (dividü in dü culan: la prima la parlava dij so ricerch e dij laurà pratech, la segunda la parlava dij laurà dij püséé impurtant storech de l'aministrasiun) e ij Annali. Fra i püsèè impurtant laurà storech püblicà in de l'Archivi, a regordum el liber sòi comün talian del Walter Goetz e el sacc famus del Pietro Vaccari sòla teriturialità in del contado medieval. Nela prima serie dij giuen studius ij han scrivü ij loor laurà dela storia dij istituzion: Gabriella Rossetti, alieva del storech Cinzio Violante, l'ha püblicà un liber asèè aprufundì sò la sucietà e ij istituzion a Culògn Monzes in de l'alto medioevo; Adriana Petracchi l'ha püblicà la prima part de n'interessanta ricerca sò la crescita storega de l'istitüt de l'intendenza in dela Francia de l' ancien règime; el va anca regurdà el liber cunsistent del Pierangelo Schiera sòl cameralismo todesch e l'asolutismo in di paes germanich püsèè impurtant. Un olter discurs el va fa inveci per la culezion de la F.I.S.A. che ciamen Acta italica: denter lì gh'eren de püblicà ij docüment de l'amministrazion püblica dij nazion talian prima de l'ünificazion: a l'è pusibil che l'ispirazion per quest'ültima serie la ghe sies vegnüda al Miglio dopu avèch stüdià i laurà de l'Hintze: vers la fin del XIX secolo, el storech tudesch l'eva scrivü dij laurà sò l'aministrazion prüsiana püblicà in sò ij Acta borussica, una culana asèè impurtant che la gh'eva denter i urigin storech dela nazion dij Hohenzollern.

El Miglio e la Mafia[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

Inquand el parlava del contrast in tra i regim giuridegh "fregg" e "cald", el Miglio el poggiava el besògn de desviluppà, dent i divers societaa e cultur, vorden giuridegh capazz de respond a specifegh esigenz.[1] A l'è anca rivaa a dì de vess favorevol al «mantegniment anca de la mafia e de la 'ndrangheta. El Sud el gh'ha de dass on statutt che 'l poggia sora la personalitaa del comand. Se l'è la mafia? Podè personal, spingiuu fin al delitt. Mi voeuri minga ridù el Meridion al modell europeo, el sarïa on'assurditaa. El gh'è anca on clientelism bon che 'l determina on cressiment economigh. Donca, el besogna partì dal concett che ona quaiduna manifestazion tipega del Sud el gh'ha besogn de vess costituzionalizzada»[2]. La sò riflession la voeureva cattà-foeura quaj eren i reson profond a la baa de la mafia, de la camorra e de la 'ndrangheta, perchè domà istituzion che vann insemma cont la comunitaa poden creà ona vera alternativa al present.

Bibliugrafia[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

Liber scrivù del Prufesur Miglio[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

  • G. Miglio, I cattolici di fronte all'unità d'Italia, 1959.
  • G. Miglio, L'amministrazione nella dinamica storica, 1961 in Storia, amministrazione e costituzione, Annale ISAP 2004.
  • G. Miglio, Le trasformazioni dell'attuale regime politico, 1965.
  • G. Miglio, Il ruolo del partito nella trasformazione del tipo di ordinamento politico vigente: il punto di vista della scienza della politica, Milano, 1967.
  • G. Miglio, Le contraddizioni dello Stato unitario in Miglio - Benvenuti, L'unificazione amministrativa e i suoi protagonisti, Publicaziun ISAP, Neri Pozza, Vicenza, 1969.
  • G. Miglio, Rappresentanza e amministrazione nelle leggi del 1865 in Miglio - Benvenuti, L'unificazione amministrativa e i suoi protagonisti, Publicaziun ISAP, Neri Pozza, Vicenza, 1969.
  • G. Miglio, La trasformazione delle università e l'iniziativa privata, 1969.
  • G. Miglio e P. Schiera, Le categorie del politico. Saggi di teoria politica, Il Mulino, Bulugna, 1972.
  • G. Miglio, La Valtellina: un modello possibile di integrazione economica e sociale, Quaderni Banca Piccolo Credito Valtellinese, n.1, Tipugrafia Bonazzi, Sundri, 1978
  • G. Miglio, Ricominciare dalla montagna Milano, Giuffrè, Milan, 1978
  • G. Miglio, Genesi e trasformazioni del termine-concetto Stato, Vita e Pensiero, Milan, 1981
  • G. Miglio, Guerra, pace, diritto: una ipotesi generale sulle regolarità del ciclo politico, Giuffrè, Milan, 1982
  • G. Miglio, Una repubblica migliore per gli italiani, 1983
  • G. Miglio, Le contraddizioni interne del sistema parlamentare integrale, 1984
  • G. Miglio, Il nerbo e le briglie del potere: scritti brevi di critica politica 1945-1988, Milan, 1988
  • G. Miglio, Ricominciare dalla montagna, Giuffrè, Milan, 1978
  • G. Miglio, La regolarità della politica (2 vol.), Giuffrè, Milan, 1988
  • G. Miglio, Una costituzione per i prossimi trent'anni, intervista del Marcello Staglieno, Laterza, Bari, 1990
  • A. Buchanan, Secessione. Quando e perché un paese ha il diritto di dividersi, introduzion del G. Miglio, Mondadori, Milan, 1991
  • G. Miglio, Come cambiare. Le mie riforme, Mondadori, Milan, 1992
  • U. Bossi, D. Vimercati, Vento dal Nord: La mia Lega la mia vita, prefaziun del G. Miglio, Sperling & Kupfer, Milan, 1992
  • G. Oneto, Bandiere di libertà. Simboli e vessilli dei popoli dell'Italia settentrionale, introduzion del G. Miglio, Effedieffe, Milan, 1992
  • U. Bossi, D. Vimercati, La Rivoluzione. La Lega: storia e idee, prefazione di G. Miglio, Sperling & Kupfer, Milan, 1993
  • G. Miglio, H.D. Thoreau, Disobbedienza civile, Mondadori, Milan 1993
  • G. Miglio (con Marcello Staglieno e Pierluigi Vercesi), Italia 1996: così è andata a finire, Mondadori, Milan, 1993
  • G. Miglio, Io, Bossi e la Lega, Mondadori, Milan 1994
  • G. Miglio, La Costituzione federale, Mondadori, culana Le Frecce, Milan, 1995
  • G. Miglio, M. Veneziani, Padania, Italia. Lo Stato nazionale è soltanto in crisi o non è mai esistito?, Le Lettere, Firenze, 1997
  • G. Miglio, A. Barbera, Federalismo e secessione. Un dialogo, Mondadori, Milan 1997
  • G. Miglio e Aa.Vv., Federalismi falsi e degenerati, Sperling & Kupfer, Milan, 1997
  • M. Gozzi, G. Miglio, G.A. Zanoletti, Le barche a remi del Lario da trasporto, da guerra, da pesca, e da diporto, Leonardo Arte, Milan, 1999
  • G. Miglio, L'asino di buridano, Neri Pozza, Vicenza, 1999

Liber che parlenn del Prufesur Miglio[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

  • L. Ornaghi, A. Vitale, Multiformità e unità della politica. Docùmenti del Cunvegn per el 70° cumpleann del Gianfranco Miglio, 24-26 utuber del 1988, Giuffrè, Milan, 1992
  • G. Ferrari, Gianfranco Miglio: un giacobino nordista, Liber, Ruma, 1993
  • A. Campi, Schmitt, Freund, Miglio: figure e temi del realismo politico europeo, Akropolis/La Roccia di Erec, Firenze, 1996
  • Aa.Vv., Gianfranco Miglio: un uomo libero, Quaderni Padani n. 37-38 dela Libera Compagnia Padana, Nuara, 2002
  • Aa.Vv., Un Miglio alla libertà, Audioliber, Leonardo Facco Editur (culana Laissez Parler), Treej (Bg), 2005
  • D. Palano, Il cristallo dell'obbligazione politica in ID., Geometrie del potere, Vita e Pensiero, Milan, 2005.
  • G. Di Capua, Gianfranco Miglio, scienziato impolitico, Rubbettino, Catanzaro, 2006.
  • Aa.Vv., Gianfranco Miglio: gli articoli, Quaderni Padani n. 64-65 dela Libera Compagnia Padana, Nuara, 2006.
  • Aa.Vv., Gianfranco Miglio: le interviste, Quaderni Padani n. 69-70 dela Libera Compagnia Padana, Nuara, 2007.

Ligamm de foeura[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

Intervist[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

Attivitaa parlamentara[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

Articoj per approfondì[<small>Mudifega</small> | mudìfica 'l sorgènt]

  • Gianfranco Miglio, Una repubblica mediterranea?, in AA.VV., Un'altra Repubblica? Perché, come, quando, Laterza, Roma-Bari, 1988, 110-118.
  • «Non mi fecero ministro perché avrei distrutto la Repubblica»