Moto Guzzi

De Wikipedia
Va a: navegá, truvá

Cheest artícul-chí al è in cuurs da tradüzziun. Chesta pàgina l'è dree vess vultà da l'idioma italiàn a partí da l'artícul Moto Guzzi, resun par la quaal i pöö ga vess deent di büüs da cuntegnüü, di eruur sintàtich, u di scritt mía tradutt.
Vüü pudii culaburá cun la Wikipedia iint avanti cun la tradüzziun.


Moto Guzzi a l'è una fabrica italiana che la fa su i moto. L' ha fai so pusee de 50 mudel da quant l'è stada fundada. La fabrica atualmeent l' è specializada a fa so i mutur cunt 2 cilinder e la disposizion de 90° a V.

Storia[Mudifega | mudìfica 'l sorgènt]

  • La prima motu, la G.P. (Guzzi-Parodi), ve fada so cuma "prutotip" cunt l' aioeut del feree de mandel, in dela cantina del ca. el nom G.P. el ve tra via e cambià en Moto Guzzi, per mea scunfuund i iniziai Guzzi-Parodi cunt chii de Giorgio Parodi. Cunt una furma lievemeent cambiada (do valvui al post de quater) per sbasà giò i prezzi de la produzion, giamò in del an dela fundazion i vegnen fa so derset moto del mudel Normale. I an giamò, cuma simbul dela fabrica, un'aquila cunt i aal ouveert, scelta per ricurdà l' amiis Ravelli, moort in un incideent cunt e so aeruplan. La Normale la gh' aveva 8 CV e la faseva giamò i 80 Km/h. Giamò chel primu mudel che el purtava vergot de noeuf in del panorama dii moto: a l'è stada la prima moto dela storia cunt el cavalet centraal .
  • 1924 Cunt la partecipazion ai gaar, la marca la diventa semper puseè famusa. Il puunt d forza l'è certameent la vitoria del campiunàa europeo, dua la guzzi cunt la C4V la conquista el prem, el seguunt e el quintu post.
  • 1925 a Mandel i en fa so, da pusee de triseent lavuradur, 1200 Moto.
  • 1927 olter ai mudei spurtivi, per sperimentà l'eficienza del telaar elastich (la prima moto del muunt cunt i suspension), el fradel de Carlo, Giuseppe Guzzi, el guida el noeuf mudel, la G.T. addiritura fin a Capu Noord. Per chela mutivazion che G.T. l'à ciapà er suvranom de Norge. Giuseppe l' ha ideà, e l' ha prugetà insem a Carlo, la noeva suspension pusteriuur
  • 1929 La produzion la rua a domilacincceent unità.
  • 1934 la Moto Guzzi l'è la puseè granda fabrica de moto in italia.
  • 1935 La Moto Guzzi cunt i so 250 cc monocilindrica e 500 cc bicilindrica la veenc el Tourist Trophy cunt el pilota iralndees Stanley Woods.
  • 1937 La Moto Guzzi cunt el pilota tiranees Omobono Tenni la veenc in dela categuria 250 cc el Tourist Trophy.
  • 1939 Moto Guzzi la presenta el'Airone 250, una moto de sucess che la rua a 29.926 esemplaar fai so.
  • 1946 Dopu la segunda guéra mundiaal la sucietà la diventa Moto Guzzi S.p.A.. Anca per cercà noeuf clieent, la fa so el sò prem muduur a dò tempi, el Guzzino 65, de cui, duma nii primi trii ann i ne vegnen fa so 50.000 esemplari. chela moto che la vè fada so nii an '50 cunt el nom de Cardellino. La strutura tecnica l'è afidada a Giulio Cesare Carcano e Umberto Todero.
  • 1949 Bruno Ruffo su Moto Guzzi 250 l'è el prem campion del muunt.
  • 1950 La Moto Guzzi la fa sò dent ala fabrica, una galeria del veent scala 1 a 1 e la ghè amò adess. El rua sol mercàa el "Galletto" el prem scooter cunt i root volt dela storia.
  • 1955 el moor Giorgio Parodi. la nas la Moto guzzi 8 cilindri de 500cc,fada sò da Giulio Cesare Carcano, Enrico Cantoni e Umberto Todero, l'è el puseè volt frazionameent mai fa sò per una moto da cumpetizion. La moto la s'è dimustrada vinceent e a l'è un esempi unic: nisoeun l' ha mai pensà de met denter in un telaar de una moto un mutur iscè fraziunà.
  • 1957 la Moto Guzzi, d' acoord cunt i olter custrutur italian de moto (Gilera e Mondial), cessa la partecipazione alle competizioni. Conta nel proprio palmarès 3.329 vittorie in gare ufficiali, 14 Titoli Mondiali, 11 vittorie al Tourist Trophy.
  • 1964 muore Carlo Guzzi. Nello stesso periodo il mercato delle moto entra in una crisi profonda, si diffondono le automobili e la quantità totale di moto vendute diminuisce.
  • 1966 l'ingegner Giulio Cesare Carcano progetta il motore V2 di 90° frontemarcia, divenuto poi nel tempo l'icona stessa della Moto Guzzi ed ancor oggi costantemente aggiornato ed utilizzato. Si pensi che fu anche utilizzato allo stadio di prototipo per una utilitaria Fiat ed in seguito per il cosiddetto 'mulo meccanico' 3X3 destinato agli alpini.
  • 1967, 1 febbraio La Moto Guzzi è gestita dalla SEIMM (Società Esercizio Industrie Moto Meccaniche), una società costituita dalle banche creditrici. Viene messa in vendita la V7 dotata del V2 di 90° con una cilindrata di 703cc.
  • 1971 viene presentata la V7 Sport, progettata da Lino Tonti, una moto sportiva destinata ad entrare nella storia per le caratteristiche dinamiche dell'accoppiata motore-telaio. Per il mercato americano vengono approntate le versioni Special, California, Ambassador.
  • 1975 viene proposta sul mercato la V850 LeMans.
  • Il modello più popolare, introdotto nel 1976, è la Le Mans. Ne sono state prodotte quattro versioni designate I, II, III e IV. La I, II e la III serie hanno un motore di 850 cc mentre la IV di 1000 cc. Le prime due hanno le teste tonde mentre le altre due le hanno squadrate. Tutti i modelli usano carburatori Dell'Orto. Le moto erano, e sono ancora, molto apprezzate per il loro stile e per le loro prestazioni. La coppia del motore e la solidità del telaio assicurano la competitività del modello proprio nel periodo in cui i fabbricanti giapponesi si stanno affermando nel mercato motociclistico Europeo.
  • 1988 La Moto Guzzi viene fusa con la F.lli Benelli nella nuova società Guzzi-Benelli Moto (G.B.M. S.p.A.).
  • 1996 La G.B.M. S.p.A., tornata in attivo dopo una drastica cura sotto il controllo della Finprogetti (cui la De Tomaso Industries Inc. aveva delegato la gestione nel 1994), cambia nuovamente ragione sociale tornando al vecchio nome di Moto Guzzi S.p.A. Finprogetti rileva una quota consistente e successivamente il controllo della De Tomaso Industries Inc. trasformandola in TRG - Trident Rowan Group Inc.
Moto Guzzi California Special (2001)
  • 2004, La crisi economica dell'Aprilia coinvolge anche la Moto Guzzi, crisi risoltasi durante il 28 Dicembre 2004 allorquando l'intero Gruppo Aprilia viene acquisito dalla Piaggio. Da allora è cominciato il rilancio della Moto Guzzi, i cui primi risultati si sono visti nell'anno 2005 con il lancio ufficiale e la messa in produzione della Breva V1100 e della Griso, entrambe dotate del nuovo motore da 1064cc parzialmente riprogettato (uno dei primi a superare l'omologazione Euro 3) ma sempre contraddistinto dalla storica conformazione V2 di 90° frontemarcia. Da segnalare anche la presenza su questi due modelli della evoluta trasmissione cardanica, brevettata e denominata CA.R.C. (Cardano Reattivo Compatto), con la quale si è voluto rendere omaggio anche al mitico Ing. Carcano. Al Salone di Milano di Novembre 2005, Moto Guzzi ribadisce la sua ritrovata vitalità presentando una Grand Tourer su base Breva V1100 e dotata dello stesso nuovo motore portato però a 1134 cc, è la Norge 1200, il cui nome si rifà alla mitica impresa del 1927. Sempre nella stessa occasione i 35 anni della California vengono festeggiati con la versione California Vintage, nera con bordature bianche, valigie in metallo ed un look indiscutibilmente retrò. L'elevato contenuto tecnologico di Moto Guzzi viene ancora una volta ribadito, Moto Guzzi è la prima casa motociclistica ad avere in produzione solo modelli omologati Euro 3.
  • 2006 I giorni 6 e 7 marzo sono giorni in cui il nome Moto Guzzi torna finalmente e clamorosamente ad essere riscritto negli annali delle competizioni internazionali. In quei giorni Gianfranco Guareschi, detto Il Guaro, in sella ad una Moto Guzzi MGS-01 Corsa, vince le due manche della mitica BOT-Battle of Twins della "Daytona Speed Week" davanti ad oltre 80.000 spettatori nella categoria Formula 1 (che prevede nessun limite di cilindrata e modifiche libere). Non contenti di queste due storiche affermazioni, il Guaro e la sua MGS-01 partecipano anche alla gara della categoria Sound of Thunder che ammette anche la partecipazione di moto della classe Superbike, classificandosi secondi. Per quanto riguarda le moto di produzione, nel mese di luglio dello stesso anno viene organizzata una riedizione del mitico raid compiuto da Giuseppe Guzzi del 1927. Questa volta partono per Capo Nord quattordici Norge 1200, che percorreranno il tragitto in 6 tappe, raggiungendo la meta il 29 luglio. L'impresa vuole rilanciare in grande stile il nuovo modello nel settore del gran turismo, mantenendo vivo il legame con la storia del marchio dell'aquila.

A Mandello del Lario (LC) in via E.V. Parodi 57 esiste, all'interno della fabbrica, anche un Museo aperto al pubblico che espone svariati dei modelli più rilevanti.

Moto Guzzi da diverso tempo fornisce i suoi motori bicilindrici a V a piccoli costruttori di special quali ad esempio Ghezzi & Brian e Magni.

Molti pensano che le Guzzi non siano affidabii, invece è stato osservato che un motore Guzzi con una buona manutenzione è altamente affidabile. L'intervallo di servizio per i motori più vecchi è di 3000 km e se si rispettano le indicazioni, il motore, in parte anche grazie alla sua semplicità, si conserva a lungo. Sulla gamma attuale gli intervalli di manutenzione sono intorno agli 8.000-10.000 Km.

La produzione[Mudifega | mudìfica 'l sorgènt]

I più significativi modelli di serie[Mudifega | mudìfica 'l sorgènt]

Moto Guzzi Airone Sport (1949)
Moto Guzzi Falcone
Moto Guzzi V11 modificata Special

La gamma attuale[Mudifega | mudìfica 'l sorgènt]

Modelli da competizione[Mudifega | mudìfica 'l sorgènt]

Moto Guzzi monocilindrica Condor da competizione

(da completare)


Alla fine del 1957 le maggiori case motociclistiche italiane a causa dei costi decisero di astenersi dalle gare di velocità e stipularono un patto in questo senso.

  • MGS-01 Corsa (1225 cc) 2004 -
Moto Guzzi MGS-01 Corsa

Modelli militari[Mudifega | mudìfica 'l sorgènt]

Guzzi V50 militare
  • G.T. 17 (500 cc) 1932 - 1939
  • G.T. 20 (500 cc) 1938
  • Alce (500 cc) 1939 - 1945
  • Trialce (500 cc) (motocarro) 1940 - 1943
  • Superalce (500 cc) 1946 - 1957
  • Falcone militare (500 cc) 1950 - 1967
  • Airone militare (250 cc) 1940 - 1957
  • Autoveicolo da montagna 3 X 3 (754 cc) 1960 - 1963
  • V7 militare (700, 750, 850, 1100 cc) 1967 - 20..
  • Nuovo Falcone militare (500 cc) 1970 - 1976
  • V 50 PA (500, 350, 650 cc) 1983 - 20..
  • 750 NTX (750 cc) 1990 - 20..

Ligamm de föra[Mudifega | mudìfica 'l sorgènt]

Moto Guzzi S.p.A.
Moto Guzzi Griso Club
Moto Guzzi Data Base
Brochures Moto Guzzi

Mudel:Moto